61

Sessantuno: fundraiser Bimby?

Ogni tanto una frase, una parola fotografano perfettamente una situazione, un’idea.

“Mi rendo conto che sto cercando un fundraiser-Bimby” dice sorridendo la presidente che sta commentando i primi risultati di una ricerca di personale per la posizione di responsabile fundraising in una organizzazione piccola-ma-neanche-tanto. Con questo intende dire che si aspetta una persona che sappia fare tutto “dopotutto basta cambiare gli accessori, no?”.

Se ce ne fosse stato bisogno ecco l’ennesima dimostrazione che quello del fundraiser è un profilo professionale ancora abbastanza misterioso e tale rimarrà fino a che non si capirà che in realtà non esiste un profilo ma tanti profili, molto diversi fra loro. La scelta dipende da quei famosi aspetti strategico-organizzativi che così faticosamente stanno iniziando ad essere presi in considerazione dalle organizzazioni nonprofit medio-piccole (le grandi sanno perfettamente di cosa si sta parlando).

Quindi OBIETTIVI innanzitutto, cioè cose da fare. Poi ORGANIZZAZIONE, cioè come farle, in base a come è strutturata l’organizzazione. Se questi aspetti non sono chiari come possiamo individuare una persona che faccia al caso nostro? Anche solo le distinzioni di base fra lavoro di back-office e di front-office; fra mansioni puramente operative e manageriali, sono difficili da mettere a punto se non c’è un quadro complessivo di riferimento.

Una selezione efficace non può prescindere dalla valutazione della efficacia del matching persona-organizzazione, altrimenti si cade nell’errore di cercare di valutare la persona in sé (sulla base del CV e di come si presenta) senza riuscire a capire se questa persona nel ruolo potrà essere efficace.

Ancora una volta, quindi, la situazione va analizzata e di fronte a noi ci deve essere una strada sufficientemente ben delineata.

Come alternativa rimane solo l’opzione del fundraiser-Bimby, cioè di una ipotetica figura che sappia fare un po’ di tutto col rischio poi di essere inefficace su tutti i fronti.

 PC / CE

  Articolo precedente
«
 
  Articolo successivo
»