69

Sessantanove: La fine del donatore Bancomat (ammesso che sia mai esistito)

Non lo dicono apertamente, è chiaro.

Non lo ammettono se lo si chiede loro.

Ma il retro-pensiero c’è: “perché dovrei investire tempo ed energie per parlare con degli sconosciuti, per incontrarli, spiegare, per chiedere e chiedere di nuovo… 

Noi non abbiamo tempo da perdere… Alla fine ci servono i soldi e basta. Abbiamo cose più importanti di cui occuparci”.

In pratica fingere che la porta sia aperta ma in realtà tenerla ben chiusa.                    

Non credere che gli altri possano veramente comprendere, condividere.

Aspirare al donatore Bancomat, appunto, senza volere capire che, ammesso che sia mai esistito, trovarlo sarà molto improbabile perché sempre di più c’è chi si impegna per gratificarlo e farlo sentire importante.

PC / C.E.

  Articolo precedente
«
 
  Articolo successivo
»