82

Ottantadue: la filosofia della ciabatta

Un incontro surreale, a ripensarci viene spontaneo pensare di avere sognato.

Pranzo in una nota organizzazione nonprofit torinese, con alcuni volontari di rango e un fornitore di servizi di direct mailing proveniente dal profit.

Si parla di come valorizzare la Buona Causa dell’organizzazione quando avviene l’imprevedibile: il sagace fornitore, forse annebbiato dalla birra bevuta, se ne esce con una affermazione che di colpo porta il livello della conversazione rasoterra.

“Volete sapere perché molte nonprofit non ottengono i risultati che meriterebbero? Semplicemente perché si ostinano a volere sempre parlare di questa benedetta Buona Causa…ma mettiamola da parte un attimo no?

Se si seguono le regole del marketing i risultati arrivano, il resto non conta niente!”.

Silenzio imbarazzato…sguardi interrogativi, si cambia argomento.

Peccato non avere potuto approfondire…sarebbe stato interessante capire come vendere un paio di Hawaianas oppure proporre un servizio di assistenza domiciliare per persone anziane disabili possano essere alla fine la stessa cosa…

Queste sono le nuove frontiere, questo il livello di tante proposte e idee che vengono dal mondo delle aziende…bene, avanti allora con questa filosofia della ciabatta!

PC / C.E.

  Articolo precedente
«
 
 Articolo successivo
»